Il primo incontro con la pirografia

(cliccare sull'immagine per ingrandirla)
Ritratto a matita
(1988)
...su banale carta da appunti








Da piccolo, forse intorno ai sei anni, scoprii l'arte della pirografia durante una cena in compagnia di amici lontani. Uno dei figli di quegli amici mostrò un quadretto realizzato bruciando il legno con un pirografo.

Quel che più mi impressionò fu non tanto il soggetto dell'opera (se non ricordo male era un ritratto paesaggistico del Polesine) quanto la possibilità di toccare con mano i solchi incisi sul legno, di ammirare le sfumature create dal calore e di sentire l'odore caratteristico di legno bruciato, come che un fuoco creativo fosse passato su quella lamina di legno!

Mai avrei immaginato ad allora che un giorno... mi sarei dilettato anch'io a "bruciare" il legno artisticamente!